Info 5^ prova del 24 Ottobre 2021

Località: LANGHIRANO (PR)

PARMA

Codice: 00212

Regione: EMILIA-ROMAGNA

Provincia: PARMA

Indirizzo: VIA DE GIOVANNI, 8

CAP / Città: 43123 PARMA (PR)

Telefono: 3474593371

Fax: 0521650801

Sito: http://WWW. MOTOCLUBPARMA.IT

Email: INFO@MOTOCLUBPARMA.IT

  • Strutture ricettive

     

    PRENOTAZIONI STRUTTURE RICETTIVE, APPARTAMENTI, VOLI AEREI, NOLEGGIO MACCHINA, TRAGHETTO

     

    I VIAGGI DI ALIEDO DI ALICE ZANETTE

    Via Cal Bruna 1/D

    31053 Pieve di Soligo TV

    Tel 0438 1675600

    Cellulare 349 3811803

    giramondopievedisoligo@gmail.com

     

  • Paddock e prove speciali

     

    PADDOCK GARA

    LOCALITA’ : Langhirano (PR)

    COORDINATE GPS: 44°36’31.1″N 10°16’00.5″E

     

     

    Apri Google Maps >>

     

     

    COME RAGGIUNGERE LA LOCALITA’ GARA

    Uscita Autostrada: Parma

    Stazione FS più vicina: Parma

    Aeroporto più vicino: Parma

     

    PROVE SPECIALI

     

    Enduro Test 

    • LOCALITA’ SPECIALE: 
    • COORDINATE GPS (inizio e fine):
    • DISTANZA IN KM DAL PADDOCK: 7 km
    • LUNGHEZZA PROVA SPECIALE: 7 km
    • TIPO DI TERRENO: terra, pietra, sottobosco

    Inizio e fine prova NON adiacenti

     

     Airoh Cross Test

    • LOCALITA’ SPECIALE: Tordenaso
    • COORDINATE GPS (inizio e fine):
    • DISTANZA IN KM DAL PADDOCK: 5 km
    • LUNGHEZZA PROVA SPECIALE: 4 km
    • TIPO DI TERRENO: prato

    Inizio e fine prova adiacenti

     

     

    Lunghezza percorso: 45 km

    Giro: classico

    Località C.O. esterno: Costa di Castrignano

     

     

    TABELLA INFORMATIVA

    Partenza

    Enduro Test

    C.O. Costa di Castrignano

    Airoh Cross Test

    Arrivo

     

     

    ATTENZIONE!

    In Parco Chiuso è’ obbligatorio l’utilizzo del tappeto per l’ambiente

     

    Art. 27.3 – Paddock
    1. La pianificazione e la gestione degli spazi all’interno del paddock sono di competenza dell’Organizzatore/Promotore.
    2. Il Moto Club Organizzatore può predisporre un Piano di Gestione Ambientale e una Mappa Ambientale con la finalità di stimolare un utilizzo corretto di servizi presenti nel paddock durante l’evento (bagni, docce, contenitori, rifiuti solidi, aree lavaggio, etc).
    3. I contenitori per rifiuti solidi, differenziati in base alla suddivisione del Comune ospitante la manifestazione motociclistica, devono essere predisposti obbligatoriamente dall’Organizzatore.
    4. Piloti e Team sono responsabili dei rifiuti generati dalla propria squadra durante l’evento. In particolare, per i sistemi di raccolta e gestione dei rifiuti speciali (es. olii esausti e gomme usate) è obbligatorio conservare e smaltire in autonomia tali rifiuti, secondo la normativa vigente. Inoltre, è obbligatoria la conservazione di rifiuti solidi fino al momento in cui vengono messi a diposizione dagli organizzatori i sistemi di raccolta degli stessi.
    5. E’ obbligatorio un estintore per ogni mezzo di assistenza nel Paddock e ai CO dove è concesso il rifornimento.
    6. In presenza di pavimentazioni (asfalto, cemento, porfido, ecc.) è vietato infiggere picchetti o ganci per il fissaggio delle tende.
    7. In caso di inosservanza di quanto previsto dai commi 4, 5, 6 verrà applicata la sanzione di ammenda da 50 € a 500 € per ogni infrazione
    8. L’organizzatore deve prevedere, all’interno del paddock, un numero minimo di bagni e docce usufruibili da tutti, in quantità adeguata al numero degli iscritti.

  • Programma

     

    BACHECA GARA

    Orari verifiche amministrative e tecniche

     

    Ordine di Partenza

    Transiti Teorici

    Motoclub Iscritti

    Team Indipendenti Iscritti

     

     

    PROGRAMMA

    Venerdì 22 ottobre

    Apertura Paddock: h. 08.30

    Visione Prove Speciali: h. 9.00

    Area Training:

     

    Sabato 23 ottobre

    Verifiche amministrative: dalle h. 13.00

    Verifiche tecniche: dalle h.13.15

    Ad ogni pilota verrà assegnato un orario per effettuare le O.P.. CLICCA QUI per vedere l’elenco.

    Briefing: h. 18.30 online su Facebook Italiano Enduro e Youtube Italiano Enduro

     

    Domenica 24 ottobre

    Partenza Gara: h. 08.30

    Giri: 3

    Premiazioni:

     

     

    MOTOCLUB PARMA

    Nel lontano 1921 viene fondato l’Auto Moto Club Parma, cinque anni più tardi, il club da vita a due società distinte: L’automobile Club Parma che aderisce al Raci, Reale Automobile Club d’Italia e il Moto Club Parma che a sua volta si affilia al Reale Moto Club d’Italia.

    Lo statuto è redatto da una ventina di soci fondatori la sera del 15 marzo 1926 presso il Caffè Scotti di via Garibaldi che diventerà la prima sede del sodalizio.

    Il 4 luglio dello stesso anno viene organizzato all’interno del Parco Ducale un circuito per biciclette a motore.

    Oltre a gite e manifestazioni sportive, l’attività prevede la partecipazione dei soci a manifestazioni in tutta Italia, dove i nostri piloti ottengono buoni risultati. Nel corso degli anni vengono organizzate diverse gare e la “Febbre della velocità” sale soprattutto per merito dei successi sportivi dei concittadini Emilio Mendogni e Umberto Masetti con quest’ultimo che addirittura nel 1950 sarà il primo italiano a conquistare il prestigiosissimo campionato del mondo della classe 500 per poi bissarlo due anni dopo.

    Col passare degli anni, piano piano si smorzano gli echi delle favolose vittorie di Masetti e Mendogni, ma per fortuna si continua con l’attività minore.

    Dopo il 1965 le nuove leve, appassionate di fuoristrada, trasformano la società in Cross Country Club: prende piede il Motocross e la Regolarità.

    Verso la fine del 1970 rispunta la vecchia denominazione Moto Club Parma che rimarrà invariata fino ai giorni nostri. La nuova generazione di crossisti si impone a livello nazionale conquistando consecutivamente dal ’72 al ’74 l’ambita Coppa Italia a squadre per la classe 50.

    Dopo varie collaborazioni, nel 1979 il moto club inaugura a Lesignano Bagni un proprio tracciato che pur con una serie di problematiche e altrettanti rifacimenti e tuttora attivo.

    Dopo qualche anno tranquillo, ecco esplodere il fenomeno Michele Rinaldi che oltre ad alcuni titoli tricolore, nel 1984 in sella alla Suzuki 125 diventa il primo italiano a conquistare un titolo mondiale di motocross.

    Da segnalare nel decennio successivo un riavvicinamento alle gare di velocità con Nadia Rossi vice campionessa della 125 femminile e i fratelli Gianfranco e Vittoriano Guareschi, quest’ultimo Campione Italiano Supermono nel 1995 e per due volte, nel ’97 e ’98 secondo classificato nel campionato del mondo Supersport.

    La storia si ripete: dopo un ulteriore periodo di tranquillità spunta un nuovo fenomeno.

    Chiara Fontanesi è una ragazzina che segue sulle piste il fratello maggiore, ma dopo gli inizi nel minicross. e diventata Kiara con la Kappa, partecipa al mondiale di motocross femminile dove riuscirà ad imporsi per quattro anni consecutivi dal 2012 al 2015 ed ancora nel biennio 2017 2018.

    Per il momento è tutto, in più di novant’anni la società è sempre stata per merito dei propri piloti ai vertici dell’attività sportiva nazionale ed internazionale e va rimarcato che è l’unica in Italia a poter vantare titoli mondiali in tre specialità motociclistiche.

     

    Altre gare di Campionato Italiano Enduro anni recenti:

    Anno 2017: Campionato Italiano Minienduro