TROFEO ENDURO GASGAS: LA TAPPA DEGLI INARRESTABILI

DALLA TOSCANA ALL’UMBRIA, DAL SOLE ALLA PIOGGIA. TANTE LE DIFFERENZE TRA LA PRIMA E LA SECONDA TAPPA DEL TROFEO ENDURO GASGAS E UNA SOLA COSTANTE: L’ENTUSIASMO DEI NOSTRI PILOTI!

Gli 84 piloti GASGAS presenti a Città di Castello (PG) hanno saputo farsi notare con la loro presenza “al calor rosso” e la loro simpatia all’interno di una manifestazione a dir poco gigantesca, per la concomitanza con il Trofeo Enduro KTM e il Trofeo Enduro Husqvarna. Quasi 500 le moto inserite a parco chiuso la sera del sabato, e una domenica a dir poco movimentata non solo dai piloti, ma anche dal meteo.

  • Seconda tappa del Trofeo Enduro GASGAS 2022 a Città di Castello (PG)
  • 84 piloti schierati al via della gara domenica 24 aprile
  • Gara movimentata dalle forti piogge sia prima che durante l’evento

La bella gara organizzata dal locale M.C. Baglioni ha rischiato veramente grosso per le abbondanti piogge, che hanno costretto gli organizzatori e il track inspector Arnaldo Nicoli ad apportare sostanziali modifiche sia al giro gara che alle prove speciali per salvaguardare lo svolgimento dell’evento.



Quando le modifiche erano state decise, apportate e “digerite” anche dai piloti grazie alle indicazioni di Arnaldo Nicoli nel briefing del sabato, è arrivata a sorpresa una vera e propria bomba d’acqua che nella notte ha definitivamente impregnato il fondo di un appiccicoso e insidioso fango. Solo la grande professionalità e la tempestiva bravura degli organizzatori hanno permesso di garantire la regolare partenza alle 8:30 della domenica mattina, tra l’altro sotto un bel sole.


I nostri scatenati piloti si sono però trovati di fronte a condizioni davvero impegnative a causa del fondo estremamente scivoloso; la scelta di gomme Metzeler adeguate alla situazione è risultata fondamentale, e tanti rider GASGAS hanno seguito le indicazioni dei tecnici d’assistenza che designavano nella Soft la gomma più adatta a questo terreno.



In gara, saggia e in linea con le indicazioni dei piloti, la decisione di annullare il primo transito nel primo Enduro Test. Accorciato il Cross Test ricavato celebre crossodromo G. Ceccarini “La Trogna” e tutto ok nel secondo Enduro Test, ricavato all’interno di una pineta dallo stile nordico tenuta ovviamente sotto controllo dal “Vikingo di Ardesio”, Arnaldo Nicoli. Movimentati e laboriosi i due giri di gara, con i tempi usciti regolarmente a determinare le classifiche di giornata.


Se c’è da sporcarsi le mani e le ruote i piloti delle nostre EC non si tirano certo indietro, e lo hanno dimostrato resistendo persino alla nuova bomba d’acqua scesa verso la fine della giornata, un fuori programma che ha lasciato tutti esausti ma contenti di avercela fatta. Solo i festeggiamenti e le premiazioni sono stati rimandati alla prima occasione “asciutta”, vale a dire il briefing della prossima gara di Edolo (BS) nel weekend del 29 maggio. Sarà una festa doppia!


Le classifiche complete, formate con i dati dei transponder per la rilevazione dei tempi dei tratti cronometrati, le trovate sia su enduro.ficr.it che sulla nuova app WHIP. Ecco gli eroici vincitori di giornata:

Top Class: Igor Brunengo
250 4T: Christian Baglioni
300 2T: Paolo Capellazzi
250 4T: Mattia Cerone
450 4T: Nicola Lanza
Veteran: Luciano Mastrantonio
Iron: Sergio Ferroni
Super Iron: Ennio Bini
Special GASGAS: Daniele Tellini



Tra i concessionari, Autofficina Orsini Lorenzo ha di nuovo la meglio su Celestini Moto 2.0 e Motor Mix.
Tutte le informazioni sul Trofeo Enduro GASGAS si trovano come sempre su trofeoendurogasgas.com. Qui troverete le classifiche aggiornate e le indicazioni relative al prossimo Round che correremo a Edolo, sulle Prealpi bresciane all’imbocco della Val Camonica, con l’organizzazione del M.C. Edolo. Alta quota, alto divertimento!