Alberto Elgari

Fango, neve e sfortuna fanno da padroni al Campionato Enduro Europeo Round 2

Sabato 2 e domenica 3 Aprile ha preso il via il secondo Round del Borilli Enduro European Championship 2022. Un Round all’altezza delle aspettative create dal suo predecessore. La memoria di quanto accaduto è ancora ben fissa nella memoria dei piloti, che a distanza di due settimane, sono chiamati a schierarsi nuovamente all’interno di questo importante campionato internazionale. 

Due giorni di gara speculari, circa 50 km di trasferimento da ripetersi quattro volte nella giornata di sabato e tre in quella di domenica. Tre prove speciali metteranno alla prova i 99 piloti iscritti alla manifestazione. La prima prova affrontata è stata la tecnica prova estrema, che con i suoi ostacoli artificiali ha messo in difficoltà molti piloti. Si proseguiva per affrontare l’Enduro Test avente un tracciato che aveva l’inizio e la fine all’interno di una pista da cross mentre la parte centrale si svolgeva in fitto sottobosco stretto e fangoso. In chiusura i piloti hanno affrontato il Cross Test; prova speciale che come la precedente vedeva parte del tracciato all’interno di un percorso da motocross.

Le condizioni meteo non sono migliorate rispetto a quelle di Pietramontecorvino; Fango e pioggia hanno ancora fatto da padrone e hanno nuovamente aumentato il già elevato livello tecnico della competizione. Le numerose precipitazioni hanno costretto alla modifica delle prove speciali e del trasferimento. La pioggia non è stato il solo agente atmosferico a manifestarsi, infatti la domenica mattina una coltre nevosa ha accolto i partecipanti alla manifestazione.

A cimentarsi in questo secondo Round di campionato l’FR Motorsport Beta Junior Team ha schierato nuovamente Alberto Elgari, attualmente 4 nella classifica della Youth, e Federico Magri, 13 classificato nella Youth. Gabriele Pasinetti sarà ancora assente a causa del protrarsi del recupero dall’infortunio di inizio stagione.

Il Round Pugliese ha ampiamente dimostrato lo stato di forma dei piloti diretti da Gionni Fossati; in entrambe le giornate di gara hanno fatto registrare ottimi tempi. Alberto Elgari ha più volte messo le ruote davanti al leader di campionato Manuel Verzeroli all’interno della prova fettucciata; Risultati che gli hanno permesso di concludere la seconda giornata in terza posizione di classe. Federico Magri, al contrario, si é trovato più a suo agio nella prova in linea, chiudendo la speciale all’interno della top ten di categoria.

Nel corso del day 1 Alberto Elgari parte forte e si colloca in terza posizione alle spalle del Leader generale, sfortunatamente una brutta caduta all’interno della seconda prova costringe il giovane emiliano ad una scalata della classifica. Il percorso complesso e il progressivo aumento dei canali hanno reso l’impresa di Elgari più complicata del previsto. L’assenza del giusto ritmo gara ha penalizzato ulteriormente il pilota dell’FR Motorsport Beta Junior Team che ha concluso la giornata in undicesima posizione. L’intenzione di migliorare il risultato registrato nella prima giornata porta Elgari ad attaccare fin da subito le speciali. Dei buoni tempi arrivano nel corso del primo giro ma poi una sfortunata serie di cadute ha compromesso il ritmo gara, nonostante tutto Alberto Elgari è riuscito a concludere questo secondo giorno in settima posizione. Una trasferta che ha insegnato tanto al pilota Beta, che con la sua relativa poca esperienza nella disciplina dell’enduro torna a casa con tanto da imparare ma avendo anche appreso molto. Condizioni come quelle riscontrate in Ungheria sono difficili da ricreare in allenamento di conseguenza aver corso in questa situazione si è rivelato essere un ottimo allenamento in vista del futuro.

Federico Magri

Federico Magri inizia bene la sua seconda tappa del campionato Europeo d’Enduro, le difficili condizioni del terreno non hanno messo in difficoltà il giovane lombardo. I tempi fatti registrare nelle varie prove speciali hanno confermato lo stato di forma dimostrato nel corso del round italiano. Federico chiude il day 1 in 16 posizione ad un soffio dai due piloti che lo hanno preceduto. Questa prima giornata lascia ben sperare per la seconda che tuttavia non ha in serbo nulla di positivo per il pilota dell’FR Motorsport Beta Junior Team. Una brutta caduta in linea lo costringe al ritiro; Fortunatamente quanto accaduto non ha compromesso lo stato di salute del pilota a cui rimane solo  l’amaro in bocca per la prematura conclusione della propria gara.

Una trasferta che ha insegnato molto ai piloti di Gionni Fossati. La gara non si è conclusa come auspicato ma senza ombra di dubbio ha donato tanta esperienza ai piloti che la metteranno in atto all’interno del prossimo appuntamento sui campi gara. Se per il Round 3 del Campionato Europeo di Enduro bisognerà aspettare il mese di luglio per la prossima gara manca meno di una settimana. I due portacolori dell’FR Motorsport Beta Junior Team si schiereranno alla seconda tappa del campionato degli Assoluti d’Italia.