Team Sissi Racing in vetta al Campionato Europeo di Enduro con Verzeroli

Storica prima vittoria per un club della Provincia nel campionato continentale

La Puglia ha ospitato la prima prova del Campionato Europeo di Enduro, massima espressione continentale cella specialità delle ruote artigliate. A Pietramontecorvino, a pochi chilometri da Lucera, nel Foggiano, si sono sfidati i piloti di ben venti nazioni europee con l’obbiettivo di conquistare l’ambito titolo.  Oltre alla prova italiana, il Campionato vedrà i piloti impegnati in Ungheria ai primi di aprile, in Finlandia a metà luglio ed in Germania a fine ottobre. Quella di Pietramontecorvino è stata una gara di quelle “vere”. Articolata sulle consuete due giornate di gara, la prova italiana ha presentato infatti un percorso estremamente selettivo, reso ancor più difficile dalla neve caduta a pochi giorni dalla gara. Acqua e fango hanno quindi reso la vita molto difficile ai piloti, ma anche alle loro motociclette, la cui affidabilità è stata messa a dura prova. L’organizzazione, dopo qualche comprensibile titubanza, ha deciso di mantenere almeno nella prima giornata di gara l’intero percorso in programma, con due prove cronometrate, una “terribile” su sentiero montano e l’altra su un campo fettucciato in pendenza, da ripetere per ciascuno dei tre giri in programma. L’alto livello dei piloti presenti ha fatto sì che i ritiri siano stati comunque contenuti, ma dopo i due giorni di gara la stanchezza si leggeva sul volto di tutti i concorrenti. La sfida dell’Europeo di Enduro è stata raccolta quest’anno per la prima volta anche dal Team Sissi Racing, che ha schierato a Pietramontecorvino ben nove piloti, risultando così di gran lunga il team più numeroso!!! Ma a far sorridere lo staff tecnico del Team cremasco sono stati I magnifici risultati ottenuti. A cominciare dalla fantastica doppia vittoria , in giornata uno è giornata due, dell’ enfant prodige del Team, Manuel Verzeroli. La sua Gas Gas 125 è stata inarrivabile per tutti gli avversari. Manuel, solo 16 anni, ha stupito ancora una volta tutti i presenti per la precisione e fluidità della sua guida, e alla fine è inutile negare che il pilota più ammirato è stato proprio lui. Se si pensa che è al suo primo anno di gare (lo scorso anno ha corso e vinto il titolo Italiano nel Minienduro…) la sua capacità di gestire in modo impeccabile gare così impegnative è veramente incredibile. Si tratta della prima, storica vittoria di un pilota di un club della provincia di Cremona nel campionato continentale di enduro! Verzeroli non è stato il solo pilota del team Sissi Racing a mettersi in evidenza. Infatti due bellissimi secondi posti lì ha portati a casa anche Federico Aresi, con la sua GasGas nella classe 250 4t Senior. “Chicco” ha perso un po’ di tempo per la caduta della catena nella prova in mulattiera della prima giornata, riuscendo comunque a conquistare la piazza d’onore. Mentre nella seconda giornata di gara si è giocato la vittoria fino all’ultimo Cross Test, cedendo per soli 4 secondi al campione in carica, Micheluz, portacolori della squadra sportiva delle Fiamme Oro. Comunque se c’era bisogno di una conferma della sua possibilità di lottare per il titolo, bene…questa c’è stata!!! Ad un passo dal podio è arrivato anche uno dei “nuovi acquisti” del team, Riccardo Fabris, anche lui su Gasgas 250 4t, ma schierato nella categoria under 23. Quinto il primo giorno e quarto il secondo sono risultati eccellenti per il giovane pilota di Bassano del Grappa , ancora convalescente per la ricostruzione del legamento crociato del ginocchio. Riccardo, ( che è Campione in carica della 125 under 23 e Youth…..)ha ottenuto ottimi riscontri cronometrici e soprattutto la seconda giornata di gara ha terminato a pochi secondi dal podio. Sempre fra gli under 23 bravissimi anche Edgardo Paganini, nono nella 250 4 tempi (la stessa di Fabris), mentre nella 125 molto bravo anche Andrea Gheza, che ha ottenuto il settimo posto finale, nonostante qualche errore di troppo. Andrea può in realtà fare molto meglio di quello che ha fatto, perché ha potenzialità enormi. Deve solo essere più costante e lo vedremo presto sul podio. Anche gli altri piloti del Team cremasco hanno portato a termine la difficile competizione con ottimi risultati, con Alessandro Guerra , Gregorio Conte e il figlio d’arte Davide Nicoli tutti nei primi venti classificati della 125. Una menzione a parte va a Raffaella Cabini che nella categoria Ladies ha dato fondo a ogni sua energia per portare a termine entrambe le giornate di gara, portando alla fine la sua GasGas 125 alla quinta posizione finale!! L’occasione per confermare e possibilmente migliorare ulteriormente i già fantastici risultati ottenuti il Team GasGas Sissi Racing lo avrà fra quindici giorni a Timasi, in Ungheria, dove è in programma la seconda prova di questo avvincente Enduro European Championship. Saranno sempre due le giornate di gara, sabato 2 e domenica 3 aprile.