Beta domina agli Assoluti d’Italia Enduro a Maniago

A Maniago in provincia di Pordenone, sabato 25 settembre e domenica 26 settembre si sono disputate le ultime due tappe degli Assoluti d’Italia di Enduro e il Moto Club Fanna ha confezionato una gara degna di una prova mondiale. La gara è stato letteralmente dominata dal pilota inglese Brad Freeman.

Dopo una lunga pausa estiva i piloti Beta Factory Enduro si sono presentati in piena forma alla doppia tappa degli Assoluti, con Brad Freeman pronto a dare il meglio di sé e Steve Holcombe che ha recuperato a pieno dagli infortuni di questa complicata stagione.

Nella giornata di sabato i due piloti ufficiali si sono dati battaglia per conquistare il primo posto assoluto. A inizio gara Steve Holcombe ha preso il comando registrando degli ottimi tempi in tutte e tre le prove speciali. Al termine del secondo giro, nella prova speciale Cross Test, Steve a causa di un errore ha ceduto la leadership nelle mani di Brad Freeman. Brad, una volta al comando, si è scatenato per le successive speciali registrando tre migliori tempi assoluti che gli sono valsi al termine della gara il primo posto nell’Assoluta ed il primo nella Classe Stranieri.

Nel Day 2, Brad Freeman ha dimostrato il suo ottimo stato di forma vincendo anche la seconda giornata di gara. Nelle nove prove speciali disputate domenica il pilota britannico ha registrato ben sei migliori tempi assoluti e solamente al terzo Extreme test è salito sopra il terzo miglior tempo. Steve Holcombe ha corso un’ottima gara senza prendere rischi inutili. Il pilota britannico ha iniziato subito forte e per quasi tutta la gara ha occupato la seconda piazza, soltanto nel finale ha rallentato il suo ritmo conquistando un sesto posto assoluto.

Complimenti a Gianluca Martini che a Maniago ha vinto entrambe le giornate di gara e si è laureato Campione Italiano Classe 300 2T.

Archiviati gli Assoluti d’Italia di Enduro a ottobre si disputeranno gli ultimi due GP del Mondiale di Enduro in Portogallo, sabato 9 e domenica 10 ottobre, e la finale in Francia nel weekend successivo.

STEVE HOLCOMBE

“Gli Assoluti sono serviti per capire il mio stato di forma dopo gli infortuni di inizio stagione. Sono felice perché sono partito forte e i tempi sono stati ottimi e poi ho cercato di mantenere un buon ritmo in entrambe le giornate di gara senza rischiare.”

BRAD FREEMAN

“Direi un’ottima gara, sono riuscito ad essere costante e veloce in entrambe le giornate e in tutte le prove speciali disputate. Il doppio successo qui agli Assoluti è importante per arrivare in piena forma e motivato agli ultimi due appuntamenti mondiali.”