Guido Conforti

Enduro: sfida decisiva a Castiglion Fiorentino per l’Under23/Senior

Ultima e decisiva tappa del tricolore Under23/Senior che farà capolinea questo weekend a Castiglion Fiorentino. A mancare all’appello ancora nove titoli da assegnare.

 

Capolinea stagionale per il tricolore Under23/Senior. Dopo una stagione ricca di appassionanti sfide, colpi di scena, vittorie e sconfitte si tornano ad accendere i motori del campionato più numeroso dello scenario italiano con l’ultimo appuntamento targato 2011.
Saranno ben 312 i piloti che domenica 9 ottobre scenderanno in campo a darsi battaglia in una prova che siamo sicuri ci riserverà non poche sorprese. Ad ospitare la kermesse enduristica Under23/Senior sarà il comune di Castiglion Fiorentino (AR) grazie al Motoclub Castiglion Fiorentino – Fabrizio Meoni.
Una città, quella toscana, ben conosciuta dagli amanti del fuoristrada per aver dato i natali al grande ed indimenticabile dakariano Fabrizio Meoni, tragicamente scomparso durante l’11^ tappa della Parigi-Dakar, l’11 gennaio 2005.
In ricordo di Meoni si correrà questa ultima tappa e in suo onore brinderemo ai nuovi campioni italiani 2011 che mancano all’appello, cinque nel Senior e quattro nell’Under, dopo aver festeggiato lo scorso 4 settembre a Cassano Magnago ben sette titoli con Jordi Gardiol (50cc), Nicolas Pellegrinelli (125 2t Cad.), Andrea Castellana (125 4t Cad), Guido Conforti (125 2t Jun.), Lorenzo Alvisi (450 4t Sen.) e con i Team Indipendenti TRS e Il Cross, rispettivamente nelle categorie Under23 e Senior.
Battaglie aperte per le altre classi che vedranno consumare la loro lotta tra le verdi colline della Valdichiana dove ad attenderli ci saranno due prove speciali. Il percorso messo in piedi dal moto club organizzatore, diretto da Angiolo Barbagli, ricalca più o meno le fattezze delle manifestazioni precedenti, che hanno visto Castiglion Fiorentino protagonista sia a livello nazionale che europeo, ospitando nel 2009 la tre giorni finale del campionato, mentre il prossimo anno la cittadina toscana sarà il teatro della tappa italiana del Mondiale Enduro 2012.
Scesi dalla pedana di partenza allo scattare delle ore nove, i nostri alfieri affronteranno la prova fettucciata, posta ai piedi di Castiglion Fiorentino, poco lontano dal paddock. Terminata la prova speciale lunga circa 5000 metri, i conduttori si dirigeranno verso la prova in linea, non cronometrata al prima passaggio. Che si snoderà tra sottobosco e un campo coltivato. Pit stop al C.o. prima di affrontare un lungo trasferimento che riporterà i piloti al paddock. Prima del rientro, e solo per il primo dei tre giri previsti, sarà affrontato nuovamente il Cross Test di inizio percorso.

 

CAMPIONATO ITALIANO SENIOR

Duelli aperti in tutte le classi per il Campionato Senior ad esclusione della 450 4t con il trionfo di Lorenzo Alvisi (HM Honda) e de Il Cross Racing Team nella quarta tappa stagionale.
A darsi battaglia per la vittoria finale nella 125 2t saranno Alessandro Rizza (Suzuki Valenti), attuale leader di campionato con 90 punti, e Alessio Polidori (Tm Ostra), secondo a 86 lunghezze, per i quali non commettere errori sarà una prerogativa importante per la conquista del titolo 2011. Carte in tavola a favore di Matteo Zecchin per quanto riguarda la corsa al tricolore nella 250 2t poiché per il pilota veneto della Fantic Motor è sufficiente un ottavo posto per aggiudicarsi la classe, favorito dai diciotto punti di vantaggio sul secondo Alberto Dall’Era (KTM) e oltre venti sul terzo Andrea Belotti (Husaberg), il quale non sarà presente però a Castiglion Fiorentino.
Sono solo tre invece i punti che dividono Giuliano Falgari (Yamaha) e Daniele Tellini (HM Honda Maimone Team), entrambi in lotta per il titolo della 250 4t, i quali dovranno tenere gli occhi ben aperti, ma soprattutto il gas, dal terzo in classifica Luca Vecchi (Husqvarna), che li insegue a 6 punti di distacco. Nella massima cilindrata, la 500 4t, battaglia aperta tra Mattia Traversi (HM Honda TRS) e Diego Nicoletti (Beta), campione italiano in carica. Per i due piloti terminare la gara davanti all’avversario sarà fondamentale dati i quattro punti che li dividono, mentre Matteo Valentinuzzi (HM Honda) occupa la terza posizione con 62 punti. Tra i club in corsa al tricolore 2011 troviamo il Trial David Fornaroli e L’Acelum – La Marca Trevigiana.

 

 

CAMPIONATO ITALIANO UNDER23

Passando al tricolore Under23, la sfida più interessante è proposta dai protagonisti della Unica 4t i quali si trovano attualmente (conteggiando lo scarto) raggruppati in soli cinque punti. A lottare per la conquista del tricolore della classe più affollata del campionato italiano saranno Davide Roggeri (Suzuki Valenti), Nicolò Mori (TM Ostra) e Jacopo Cerutti (HM Honda TRS), i quali sono i principali pretendenti anche alla vittoria assoluta Under23 per la conquista del Trofeo “Memorial Davide Amerio”, fortemente voluto dal Motoclub Trial David Fornaroli per il miglior giovane della stagione, andato lo scorso anno al portacolori del Team Italia Tommaso Mozzoni.
Ancora in cerca del suo vincitore è la 250 2t. E’ sufficiente un quarto posto di giornata ad Alberto Serra (Gas Gas ProRacing) per aggiudicarsi il titolo italiano dopo un’appassionante stagione che lo ha visto battagliare con Luca Bertolotti (Husqvarna), attualmente terzo, mentre la seconda posizione è occupata da Giacomo Marmi (HM Honda).
Tra le Lady probabile rientro per Anna Sappino (HM Honda) che dovrà battagliare con Cristina Marrocco (Husqvarna) ed Emanuela Balduzzi (Yamaha BBM Racing), anche se a suo favore c’è uno scarto di zero rimediato a Cassano Magnago, dove era assente per infortunio. L’ultimo titolo ancora aperto tra gli  Under è quello della classe riservata ai Motoclub con l’Intimiano Natale Noseda che occupa la vetta del podio, seguito dal Trial David Fornaroli e dal Motoclub Treviglio.
Nella 50 codice primo posto per il neo campione italiano Jordi Gardiol (Suzuki Valenti), che precede Davide Soreca (Beta) e Federico Aresi (HM), secondo e terzo a pari punti, mentre nella 125 2t Cadetti è il portacolori del Team Italia Nicolas Pellegrinelli (KTM GP Motorsport) ad occupare la prima posizione, seguito da Nicolò Bruschi (HM Honda TRS) e Riccardo Crippa (Yamaha MTG).
Andrea Castellana (HM Honda TRS), vincitore della 125 4t Cadetti, passerà alla due tempi per l’ultima tappa di campionato, lasciando a Scovolo, Battisti, Fontana e Picco la battaglia per la vittoria di giornata.
Tra gli Junior, dopo il tricolore assegnato al toscano Guido Conforti (Yamaha), l’attenzione a Castiglion Fiorentino è concentrata sulla lotta per il secondo e terzo posto di campionato tra i due Tommaso: Montanari (2MR) e Mozzoni (Team Italia KTM GP Motorsport).

 

Non mancate all’ultimo appuntamento del tricolore Under23/Senior per brindare con i neo campioni italiani 2011, ricordando insieme un grande campione, un grande pilota ma soprattutto un grande uomo come era Fabrizio Meoni.

 

 

– Monica Mori – Ufficio Stampa Axiver – e-mail: ufficiostampa@axiver.com
Axiver International S.r.l. – Piazza Vittorio Emanuele II, 18 – 31053 Pieve di Soligo (TV)