ASSOLUTI D’ITALIA ENDURO: A CRESPANO DEL GRAPPA DOPPIA VITTORIA PER HUSQVARNA MOTORCYCLES

NEL ROUND 7 DEGLI ASSOLUTI SI IMPONGONO MAURIZIO MICHELUZ NELLA 250 2T E DIEGO NICOLETTI NELLA 450. SECONDO NELLA 125 CLAUDIO SPANU

 

Giornata da incorniciare lo scorso sabato 13 luglio per i piloti supportati da Husqvarna Motorcycles Maurizio Micheluz e Diego Nicoletti, che a Crespano del Grappa (TV), hanno conquistato due vittorie nel quinto appuntamento con i Campionati Assoluti d’Italia, valido come settimo round stagionale.

L’appuntamento veneto con il tricolore enduro è risultato particolarmente impegnativo per le difficoltà del percorso: quattro giri per complessivi 160 km, all’interno del quale sono state tracciate tre differenti speciali a passaggio per un totale di 12 prove cronometrate.

Dopo l’infortunio al piede destro patito nella gara di campionato Europeo in Portogallo ad aprile, Maurizio Micheluz è stato il grande protagonista della classe 250 2T, salendo sul gradino più alto del podio grazie al miglior tempo registrato in sette delle prove speciali, con le restanti cinque chiuse sempre in seconda posizione. Grazie ai punti conquistati, Micheluz con la TE 250 del team H-Center Dal Bello di Conegliano Veneto ha ridotto le distanze dal leader di campionato ed è pronto a giocarsi il titolo nell’ultima prova prevista a ottobre, su due giornate di gara.

Nella classe 450 prima vittoria in una gara degli Assoluti d’Italia per Diego Nicoletti. Un’affermazione più che meritata visto che il pilota vicentino, in sella alla Husqvarna FE 450 del team Gabrielli Moto di Rosà (VI), ha concluso tutte le 12 speciali sempre nella top 3, con una prima posizione, cinque secondi e cinque terzi posti.

Gara positiva anche per Claudio Spanu nella 125 2T, che in sella alla TE del Team Osellini di Piacenza ha concluso secondo di classe dopo una lunga lotta per il primato, con ottimi tempi nelle speciali (ben sette vittorie e cinque secondi posti).

Sesta posizione per Enrico Zilli nella classe Junior con la FE 350 sempre del Team Osellini di Piacenza. Zilli ha concluso otto speciali in settima posizione, due in quinta e altrettante in sesta.

Giacomo Redondi, infine, ha preso il via ancora convalescente con l’obiettivo di portare a casa punti nella classifica di campionato della 450 4T. Purtroppo si è poi ritirato dopo pochi chilometri, per i forti dolori addominali conseguenza delle fratture alle costole riportate nel GP di Grecia. Redondi mantiene comunque la seconda posizione nella classifica tricolore di classe.

I campionati Assoluti d’Italia Enduro si fermeranno ora per oltre due mesi prima dell’ultimo appuntamento tricolore che assegnerà i titoli 2019, in programma nel weekend del 5-6 ottobre a Gaggio Montano (BO).

Maurizio Micheluz: “Sono molto soddisfatto di essere tornato sul gradino più alto del podio con la nuova Husqvarna TE 250 a iniezione 2020. Sono contento anche della settima posizione ottenuta nella classifica assoluta. Ho battagliato tutto il giorno sul filo dei secondi con Martini, ma alla fine sono riuscito a centrare la vittoria. Adesso attendiamo la sfida decisiva dove ci giocheremo il titolo: prima di questo, a inizio settembre punterò a vincere il titolo Europeo nell’ultima prova in Finlandia”.

Diego Nicoletti: “Prima vittoria stagionale agli Assoluti d’Italia! Devo ammettere che l’infortunio di Salvini mi ha aiutato, ma sono contento perché ho mantenuto la seconda posizione tutto il giorno. Questa vittoria è fantastica e la voglio dedicare al team, al mio meccanico Matteo e al M.C. Gaerne”.

Claudio Spanu: “Dopo le due precedenti vittorie ho terminato in seconda posizione nonostante le speciali vinte. Sono partito bene, poi purtroppo una caduta nell’enduro test mi ha fatto perdere più di mezzo minuto. Quest’anno il campionato Italiano è iniziato con il piede sbagliato ma ce la sto mettendo tutta per ottenere la vittoria”.

Enrico Zilli: “È andata bene, peccato solo per la caduta nel prima enduro test dove ho appoggiato male i polsi con sospetta frattura dello scafoide destro. Nonostante il forte dolore ho portato a termine la gara”. Giacomo Redondi: “Ho preso il via nonostante fossi ancora dolorante per la caduta nel GP di Grecia. Il dolore era però troppo ed ho deciso di fermarmi. L’ultimo controllo radiologico mi ha confermato che avrò bisogno di almeno altre tre settimane di riposo e terapie specifiche per recuperare adeguatamente”.

Classifiche di campionato (dopo il round 7)

Classe 125 2T: 1. Tommaso Montanari, punti 134; 2. Claudio Spanu (Husqvarna), 125,
Classe 250 2T: Gianluca Martini, punti 131; 2. Maurizio Micheluz (Husqvarna), 124,…
Classe 450 4T: 1. Alex Salvini, punti 120; 2. Giacomo Redondi (Husqvarna), 102;… 5. Diego Nicoletti (Husqvarna), 76
Junior “Under 23”: 1. Andrea Verona, punti 137;… 4. Enrico Zilli (Husqvarna), 89

 

Ufficio Stampa Husqvarna