Thomas Oldrati

Thomas Oldrati assoluto a Crespano del Grappa. Freeman si conferma leader 24mx!

È stata una gara dai mille risvolti quella che si è svolta oggi, sabato 13 luglio, a Crespano del Grappa (TV) e valevole come settima prova del Campionato Italiano Assoluti  d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia Maxxis di Enduro. Partiamo dai risultati di gara. Thomas Oldrati (Honda Redmoto) fa la gara perfetta e conquista la vetta più alta del podio Assoluto senza sbavature. Guida in maniera egregia tra i sassi veneti, che non hanno lasciato molto respiro ai 150 concorrenti al via, soprattutto nell’Extreme Test X-CUP Motocross Marketing – Galfer dove una tecnica ed impegnativa mulattiera in salita ha impegnato non poco i nostri concorrenti. Ma Oldrati si trova a suo agio in questo terreno e a confermarlo, oltre allo splendido risultato nell’Assoluta, è anche la vittoria del settimo appuntamento del Trofeo X- CUP Motocross Marketig – Galfer, classifica che premia proprio il miglior pilota in estrema. Oltre alla classifica dedicata all’Extreme Test, Oldrati mette la firma anche nel Trofeo Airoh Cross Test, facendo registrare il miglior tempo di giornata nella prova fettucciata.

Tornando alla classifica Assoluta, al secondo posto alle spalle del pilota Honda Redmoto, conclude Matteo Cavallo, veloce e determinato in ogni speciale. I due, oltre alla generale, sono stati i protagonisti principali della classe 250 4t, andata per l’appunto a Oldrati, seguito da Cavallo e da Rudy Moroni (KTM).

Completa il podio dell’Assoluta l’inglese del Team Beta Boano Brad Freeman che, fresco di operazione alla spalla dopo la frattura nel GP di Grecia, non molla un secondo e, oltre a conquistare la medaglia di bronzo, si conferma leader 24MX degli Assoluti d’Italia. Freeman si porta a casa la tabella rossa del campionato, consegnata in questa tappa proprio dalle mani di Davide Rinaldi, presente a Crespano del Grappa in rappresentanza di 24MX.

La giornata come dicevamo ha avuto mille risvolti, come il ritiro di due big del tricolore. Poco dopo la partenza, Giacomo Redondi è stato costretto a dare forfait a causa dei forti dolori dovuti alla frattura delle costole nella tappa iridata in Grecia. Con il portacolori Husqvarna out, Alex Salvini aveva buone probabilità di intascare con due prove d’anticipo (l’ultima tappa a Gaggio Montano assegnerà 40 punti) il titolo nazionale nella 450. Ad un giro dal termine il sogno però svanisce; Alex deve abbandonare la gara a causa della spalla, che gli è uscita nuovamente mentre stava affrontando l’ultimo tratto dell’Enduro Test.

 

Classifiche di classe. Nella ottavo di litro prima posizione per Tommaso Montanari (KTM TNT Corse) che vince su Claudio Spanu (Husqvarna Osellini) e Jacopo Traini (Beta Diligenti); la 250 2t regala una giornata di fuoco e fiamme, con Maurizio Micheluz (Husqvarna Osellini) e Gianluca Martini (Beta) in lotta per tutta la gara. La classifica finale vede Micheluz vincitore per nove secondi su Martini, con Nicolò Mori (Beta Diligenti) ad occupare il terzo gradino del podio. Brillante prova per Deny Philippaerts; il pilota del Team Beta Boano si porta a casa un’altra vittoria nella classe 300 e allunga in campionato. Alle sue spalle terminano dell’ordine Manuel Monni (Beta Dilingenti) e Alessandro Battig (Gas Gas), distaccati di quasi un minuto e mezzo. La 450, con i principali contenti al titolo fuori gara, va a Diego Nicoletti (Husqvarna Osellini), medaglia d’oro davanti a Nicolò Bruschi (Honda Redmoto) e Davide Soreca (Honda Redmoto). Nelle categorie riservate ai giovani, Andrea Verona (TM Racing) e Matteo Pavoni (Beta Boano) continuano la loro corsa verso la vittoria del campionato delle classi Junior e Youth. Verona s’impone oggi su Emanuele Facchetti (Gas Gas) e Mirko Spandre (KTM), mentre Pavoni ha la meglio su Manolo Morettini (KTM) e Simone Cristini (KTM). Proprio in ambito “giovani”, la settima prova del Trofeo Enduro Action va ancora una volta ad Andrea Verona!

Coppa FMI. La classe 2t va a Riccardo Fabris (KTM TNT Corse), che vince con ampio margine sui diretti avversi Luca Filisetti (KTM) e Lorenzo Bernini (Husqvarna); la 4t è affare di Matteo Segantini (Husqvarna) che conquista la categoria per sedici secondi su Giorgio Berri (Beta). Terzo posto per Diego Lupatini (Honda Redmoto).

Il podio delle squadre è composto qui a Crespano del Grappa dal Motoclub Sebino, dal G.S. Fiamme Oro e dal Motoclub Lago di Iseo. Il duello nella categoria dei Team Indipendenti viene vinto dal Team Husqvarna Osellini che precede di cinque punti il Team Diligenti.

 

La Coppa Italia festeggia già il suo primo vincitore di stagione. A conquistare con una tappa di anticipo la categoria Major è Michele Sonzogni (Husqvarna), davvero veloce oggi. Sonzogni s’impone su Eros Bordoli (KTM) e Edoardo Ferrari (Beta). La categoria Cadetti vede il podio composto da Cristian Valentini (Sherco), Denis Piedimonte (Yamaha) e Edgardo Paganini (KTM), mentre nella Junior la prima posizione va a Lorenzo Sivilotti (KTM), seguito da Sebastiano Marenzi (KTM) e Carlo Augusto Cabini (Honda). Tra i Senior quinta vittoria marchiata duemiladiciannove per Stefano Garnero (Gas Gas) che, oltre a vincere la classe, firma i miglior tempo assoluto della Coppa Italia! Completano il podio della Senior Nicola Lazzaroni (Honda) e Walter Ludi (Beta).

 

È stato un weekend davvero intenso per gli Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia Maxxis di Enduro. La gara è stata davvero tosta, a detta di tutti i piloti; egregio dunque il lavoro del motoclub Ardosa, organizzatore insieme ai motoclub Gaerne e La Marca Trevigiana, di questo penultimo appuntamento duezerodiciannove. Appuntamento che ha aperto ufficialmente le danze giovedì 11 luglio con due importanti eventi; presso il Palazzo Reale di Crespano del Grappa alle ore 21.00 si è volto il convegno “Enduro/Territorio: una regola chiara che intende il diritto e il dovere. Può esistere una convivenza ed una condivisione del territorio?”, con la presenza oltresì dell’On. Sergio Berlato. Contemporaneamente a Montebelluna, i piloti dell’Enduro hanno partecipato alle Notti Bianche ospiti del Team Daboot; dopo lo spettacolo di freestyle motocross, il gruppo di enduristi capitanati da Alex Salvini sono entrati in scena salutando il pubblico e i fan presenti e rilasciando una breve intervista. Terminato, hanno incontrato personalmente i proprio supporters nella Sessione Autografi 24mx. Davvero numerosi i fans che sono intervenuti  a Montebelluna, e che non sono voluti mancare neppure all’appuntamento con la seconda Sessione Autografi 24mx, andata in scena oggi prima della premiazioni. In entrambe le occasione sono stati lanciati numerosi gadget!

 

Non perdetevi il weekend deciso per questi Assoluti d’Italia-Coppa FMI/Coppa Italia 2019! Il prossimo appuntamento con il massimo campionato verde, bianco e rosso è per il 5 e 6 ottobre a Gaggio Montano (BO).

 

Link utili

Classifiche di gara

Classifica a punti

 

 

Monica Mori – Ufficio Stampa Italiano Enduro