Maurizio Micheluz

QUATTRO PODI HUSQVARNA MOTORCYCLES NELLA PRIMA PROVA DEGLI ASSOLUTI D’ITALIA

I piloti supportati Husqvarna Motorcycles sono stati tra i protagonisti della prova d’apertura dei Campionati Assoluti d’Italia Enduro, andata in scena nel weekend del 2 e 3 marzo a Gioia dei Marsi (AQ) sugli Appennini al confine tra Abruzzo e Lazio.

In sella alla TE 125 del Concessionario Osellini Moto di Piacenza, Claudio Spanu ha ottenuto due secondi posti nella classe 125, che gli hanno assicurato il secondo gradino del podio della propria classe. Nelle dieci speciali disputate sabato, Spanu ha vinto cinque prove terminando le restanti quattro volte in seconda posizione e una in terza, mentre la domenica è stato il migliore in sei prove su nove.

Maurizio Micheluz, con la TE 250i del Concessionario H-Center Dal Bello di Conegliano Veneto, ha dominato le due giornate di gara della classe 250 2T vincendo complessivamente undici speciali e chiudendo le restanti sette volte in seconda posizione e una in quarta.

Al suo debutto stagionale con la FE 450 del Team JET-Zanardo, Giacomo Redondi ha ottenuto due seconde posizioni nella combattutissima classe 450, con un totale di dieci vittorie di speciale e le restanti sempre nella top 3.

Il podio della 450 è stato completato dalla Husqvarna di Diego Nicoletti, che in sella alla TE 350 del Concessionario Gabrielli Moto di Rosà (VI) ha chiuso le sue giornate di gara di Gioia dei Marsi sempre in terza posizione, con riscontri cronometri nelle migliori cinque posizioni di ogni prova cronometrata.

Tra i giovani più promettenti, Enrico Zilli con la TE 350 e l’assistenza del Concessionario Osellini Moto di Piacenza ha brillato nella classe Junior, salendo sul secondo gradino più alto del podio grazie alla seconda posizione di sabato e alla vittoria di domenica. Più che positivi anche i suoi riscontri cronometrici in tutte le diciannove speciali, concluse sempre nella top 5.

Prossima gara: 31 marzo 2019, Arma di Taggia (IM).

 

Claudio Spanu: “Gara bella ma anche impegnativa. Ho sofferto un po’ il terreno duro e roccioso delle speciali, ma sono comunque sempre riuscito a guidare bene. È stata una bella lotta per la vittoria anche perché domenica sono riuscito ad abbassare di parecchi secondi i miei tempi”.

 

Maurizio Micheluz: “Buona partenza di campionato con due vittorie di classe, anche se ho faticato un po’ a trovare il feeling migliore su questo tipo di terreno caratterizzato da rocce e pietre in grande quantità”.

 

Giacomo Redondi: “È stata una gara abbastanza impegnativa e difficile da interpretare per via delle speciali tecniche, caratterizzate dal terreno duro e da pietraie. Sono stato veloce e competitivo sia nella mia classe, come pure nella lotta per l’Assoluta. Ho faticato un po’ nella prova estrema, mentre nel cross domenica sono stato il più veloce, vincendo tutte le prove. Siamo solo all’inizio, ma la moto va benissimo e io ho le giuste motivazioni per correre una stagione da protagonista”.

 

Enrico Zilli: “Weekend positivo. Una seconda posizione e una vittoria nella Junior, lottando con un mastino come Andrea Verona. Sono progredito e sto migliorando sempre più il feeling con la TE 350”.

 

Uffcio Stampa

Husqvarna Motorcycles